Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Gli altri tre miliardi

Connecting the other three billion. Gli "altri", quei tre miliardi di persone che nelle mappe di Carlo Ratti vivono nelle aree del mondo ancora escluse dal flusso globale delle telecomunicazioni. Con l’idea che essere connessi alla rete mondiale è indispensabile per lo sviluppo di società ed economie dei paesi più poveri. Consapevoli che un baratro digitale rende ancora più distante quell’ultimo miliardo che è in fondo a tutto e non sappiamo da che parte prendere.

Il progetto di O3B, connecting the other three billion mira a fornire un sistema di backhaul ad alta velocità ad operatori di telecomunicazioni e Internet provider. Ma per portare il web a chi non è connesso guarda in alto, allo spazio. Non fibra ma satelliti: sedici per la precisione, che Greg Wyler vuole lanciare entro il 2010 per fornire connessione low-cost e ad alta velocità ai paesi attorno all’equatore. Con il sostegno (il conto è di 750 milioni di dollari) di Google, Liberty Global e HSBC

Non è beneficienza. Tutti e tre i partner sanno che in gioco c’è la più forte crescita del mercato delle telecomunicazioni mai registrata. Ma forse proprio per questo è un progetto che potrebbe andare in porto.