Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

I migliori del mondo

Sostiene il ministro Brunetta che il nostro paese ha già “i migliori ammortizzatori sociali del mondo”. Si vede che il suo ideale è un sistema che copre a mala pena un disoccupato su cinque, che tratta i licenziati dalle piccole imprese molto peggio di chi viene da quelle grandi, che esclude da qualsiasi protezione chi perde il lavoro nel parasubordinato, in cui il governo decide discrezionalmente a chi dare e a chi non dare il sussidio e in cui le spese eccedono sistematicamente i contributi, gravando perciò sul contribuente generico.

(Tito Boeri e Pietro Garibaldi, lavoce.info)